Rolex e i polsi celebri


Da sempre Rolex riserva grande attenzione alla propria strategia pubblicitaria, sapendo scegliere i testimonials più adatti per promuovere adeguatamente i nuovi modelli.
Tuttavia sono alcuni personaggi famosi comparsi in pubblico indossando un orologio Rolex ad avere indirettamente garantito un ritorno pubblicitario ancora maggiore, pur non avendo nessun legame ufficiale con la casa coronata.
Di seguito andremo ad analizzare le personalità più celebri e gli episodi maggiormente significativi avvenuti tra gli anni ’60 e gli anni ’80.


James Bond & Rolex Submariner Il Rolex Submariner è indissolubilmente legato alla figura di James Bond, l’agente segreto “al servizio di sua maestà”.
Ian Fleming, il creatore di 007, possedeva a sua volta un orologio Rolex ed è verosimile credere che questo lo abbia influenzato nella scelta del segnatempo per il suo mitico personaggio.
Durante il primo film della serie, intitolato Dr. No (titolo italiano: Licenza di uccidere), l’interprete principale Sean Connery indossa un magnifico Rolex Submariner privo delle spallette di protezione per la corona di carica, chiaramente visibile in diverse scene.
La corona di carica oversize e l’inserto ghiera non graduato fanno ipotizzare che l’orologio in questione sia un Submariner ref. 6538, escludendo gli altri modelli dotati di corona Brevet + da 8mm.
Il precedente Submariner ref. 6200 infatti è stato prodotto prevalentemente in configurazione explorer face mentre la rara referenza 5510 ha sempre montato l’inserto ghiera graduato ai primi 15 minuti, quindi nessuno dei due sembrerebbe avere le caratteristiche dell’orologio al polso di Connery.
Da notare come l’attore scozzese non indossi mai il proprio Rolex con il bracciale Oyster in acciaio, preferendo portarlo con un cinturino in coccodrillo o un più sportivo cinturino NATO a strisce blu e grigie.
La successiva importante apparizione è nel film Goldfinger, quando il Rolex Submariner riceve una dettagliata inquadratura mentre James Bond si sfila la muta subacquea rivelando un impeccabile smoking.
Il carisma di Sean Connery, da sempre un’icona di stile, contribuisce ad aumentare notevolmente il fascino del Rolex Submariner che diventa un vero e proprio oggetto di culto da parte degli appassionati della serie 007.
E’ invece al polso di Roger Moore l'orologio più celebre della serie cinematografica, che ha un ruolo di primo piano nell’episodio Live and Let die.
Modificato da Mister Q, lo specialista dei gadget di 007, nella finzione cinematografica questo particolare Rolex ref. 5513 è dotato di un potente magnete azionato dalla corona di carica, in grado di deviare la traiettoria dei proiettili.
La ghiera girevole invece agisce come una sega circolare, permettendo all’agente segreto di tagliare agevolmente le corde che lo imprigionano.
Questo particolare esemplare, ovviamente non funzionante, è stato venduto dalla nota casa d’aste Christie’s nel 2001, venendo aggiudicato per circa 26.500 sterline.

Steve McQueen & Rolex SubmarinerIl celebre attore americano Steve McQueen è invece da sempre associato al Rolex Explorer II ref. 1655, che spesso viene designato dagli appassionati proprio con il suo nome: paradossalmente però non si conoscono immagini in cui l’attore venga ritratto con questo orologio al polso.
L’unica pellicola in cui McQueen indossa un Rolex è il film The Hunter (titolo italiano: Il cacciatore di taglie) girato nel 1980, l’ultimo prima della sua prematura scomparsa.
In alcune scene si può notare un Rolex Submariner al suo polso destro ma l’assenza di primi piani impedisce di identificare il modello con precisione.
Da quello che si può intuire dai pochi fotogrammi a disposizione sembrerebbe un modello senza data, presumibilmente una ref. 5512 o 5513.
Alla luce di questo fatto l’unica spiegazione plausibile per giustificare la relazione con l'Explorer II è che questo modello fosse tra i preferiti da Steve McQueen nella vita privata, pur essendo una ipotesi senza riscontri certi.

Che Guevara & Rolex GMT-Master
Anche Ernesto “Che” Guevara è stato spesso ritratto con un orologio Rolex al polso, verosimilmente un GMT-Master: la più celebre di queste immagini è quella scattata con il rivoluzionario intento nel gesto di accendersi un sigaro.
Tenendo conto del periodo storico e delle poche fotografie a disposizione possiamo ipotizzare che il “Che” indossasse un GMT-Master in acciaio, probabilmente ref. 1675, con bracciale Oyster.
Alcune fonti sostengono che l’orologio gli fosse stato regalato dall’amico Fidel Castro, ma non ci sono elementi per affermarlo con sicurezza.

Certamente il binomio più famoso è quello costituito da Paul Newman e dal Rolex Cosmograph Daytona. Tutto ha inizio nel 1969, quando il film Winning, una pellicola dedicata al mondo delle corse automobilistiche, viene proposto anche in Italia con il titolo Indianapolis, pista infernale.Paul Newman & Rolex Daytona Le specifiche locandine pubblicitarie per il mercato italiano mostrano il famoso attore con al polso un cronografo Rolex ref. 6239 con quadrante exotic, che da lì a poco verrà conseguentemente ribattezzato “Paul Newman” dagli appassionati.
Durante il film non ci sono immagini dell’orologio sufficientemente definite per poterlo identificare con certezza, ma sembrerebbe un cronografo con quadrante argentè e contatori del medesimo colore, presumibilmente un Rolex Chronograph ref. 6238 “Pre-Daytona”.
Paul Newman verrà comunque ritratto con un Cosmograph Daytona ref. 6239 nella configurazione exotic in numerose occasioni al di fuori del set cinematografico, alimentando ulteriormente l’entusiasmo dei collezionisti di tutto il mondo.

Avv. Gianni AgnelliLa figura dell’attore americano è sicuramente quella che ha maggiormente contribuito, seppur in maniera involontaria, ad accrescere la notorietà del Rolex Daytona a livello internazionale ma non è da sottovalutare nemmeno un episodio analogo accaduto diversi anni dopo.
Nel 1985 la copertina di un noto mensile italiano ritrae l’avvocato Agnelli con al polso un Rolex Cosmograph Daytona “tasti a vite”: l’immagine genera immediatamente clamore, scatenando un grande interesse attorno a questo cronografo.
Parte del merito è sicuramente da attribuirsi alla notevole personalità dell’Avvocato, spesso capace di lanciare nuove tendenze dallo stile inconfondibile come la celebre abitudine di indossare l’orologio sul polsino della camicia.

In conclusione possiamo affermare a buon diritto che Rolex ha sicuramente tratto un grande vantaggio in termini di popolarità, ottenendo un formidabile veicolo promozionale a costo zero che ha ulteriormente incrementato il prestigio della maison.
In tempi più recenti altri personaggi famosi come il celebre musicista Eric Clapton hanno indossato orologi Rolex, senza tuttavia generare lo stesso irripetibile entusiasmo del passato.